Sviluppo siti web, UX/UI, SEO e tanto altro sul web

Perché è importante che un sito web sia veloce? Migliora SEO e UX, per una maggiore conversion rate

Lo sai che la velocità influisce come fattore di ranking per il posizionamento su Google?

La velocità di apertura di un sito web, come ribadito in diverse occasioni dai responsabili di big G, è ciò che meglio indicizza i contenuti di un sito sia per i risultati Desktop che quelli Mobile. Chi è interessato ai parametri di posizionamento organico non può perdere di vista questo dettaglio così importante.

La qualità dei contenuti non riguarda quindi solo il testo inserito secondo una corretta semantica della gerarchia dei tag, ma anche e soprattutto in quanto tempo l’utente riesce e fruirne completamente, per garantire un’esperienza utente completa. Questo aiuta a migliorare il posizionamento di un determinato contenuto.

È risaputo che la velocità del sito influisce sull’esperienza dell’utente sul tuo sito web. Ma come, esattamente e in che misura?

Immaginiamo che il nostro sito abbia come obiettivo l’acquisizione di nuovi leads. Diversi studi ci indicano che le conversioni all’obiettivo sui siti Web vengono generalmente raggiunte a un tasso più elevato rispetto alle conversioni e-commerce.

Tuttavia, il calo delle conversioni è molto più rapido man mano che i siti diventano più lenti. Quando le pagine vengono caricate in 1 secondo, il tasso di conversione medio è quasi del 40%. Con un tempo di caricamento di 2 secondi, il tasso di conversione scende già al 34%. Dopo 3 secondi, il tasso di conversione inizia a stabilizzarsi al 29% e raggiunge il suo minimo in un tempo di caricamento di 6 secondi.

Ci rendiamo subito conto che se vogliamo ottenere un maggior numero di conversioni e quindi di leads la velocità di apertura del nostro sito web è determinante, senza dimenticare quanto l’importanza di contenuti di qualità.

Minore è il tempo di caricamento di una pagina web e maggiore sarà la percentuale delle persone che completano una conversione. Quindi un acquisto, l’invio di una richiesta di preventivo o altro ancora. Tutto diventa più complesso e decisivo se lavoriamo con un e-commerce dove, appunto, i passaggi in cui i tempi di attesa devono ridursi:

“Website conversion rates drop by an average of 4.42% with each additional second of load time (between seconds 0-5)”.

Come suggerisce Portent, fonte anche dell’immagine, ogni secondo che si aggiunge al tempo di caricamento della pagina c’è una diminuzione importante del tasso di conversione.

credits: https://www.portent.com/

Come migliorare qundi la velocità del nostro sito web?

Fattori da considerare sono sicuramente, il “peso” della pagina (ovvero i kilobyte totali trasferiti, immagini e tutto il resto). Agire sulla corretta dimensione dei media o effettuare un “minify” del codice potrebbe aiutare molto. Come sicuramente è di aiuto la possibilità di ridurre al necessario le librerie javascript che permettono il funzionamento del sito web.

Uno strumento che ci torna molto utile è sicuramente Lighthouse di Google, che permette di fare un’analisi delle proprie pagine in pochi minuti, sia in versione desktop che in versione mobile. Dall’analisi che ne viene fuori vengono evidenziate tutte le criticità ed i suggerimenti che permettono di ottimizzare le pagine per ottenere il massimo delle performance dal vostro sito web.

Vuoi ricevere un report completo con l’analisi del tuo sito web? Compila i form e ti invierò un report dettagliato nelle 24h successive.

STUDIO

via Mariano Stabile 151, 90139 Palermo

CONTATTI

+39 329 0737 805
info@francesocimo.it