Sviluppo siti web, UX/UI, SEO e tanto altro sul web

Serve ancora avere un sito web nel 2023? Non bastano i canali social?

Avere un sito web nel 2023 è ancora molto importante per qualsiasi tipo di attività, anche se spesso diventa argomento di dibattito con i potenziali clienti. Sia che si tratti di un’azienda, di un professionista o di qualsiasi altra attività professionale o commerciale il sito web è il modo migliore per far conoscere la propria attività a un pubblico ampio e aumentare la visibilità online per attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli già esistenti.

lo ritengo non solo che sia ancora importante, io credo sia ancora e sempre di più determinante, e credo che ognuno di noi ne abbia potuto testare l’effettiva importanza durante il periodo di lockdown imposto dalla pandemia da Covid-19.

Negli anni del Covid, chi era dotato di un sito web, un e-commerce, un blog, ha potuto affrontare la crisi in maniera diversa e limitare i danni. Allora… dobbiamo aspettare le prossima catastrofe per capire quanto sia importante oggi avere un sito web?

Ma non bastano i profili sui social? Il sito web è tuo, le tue pagine sociaI no!

Purtroppo ancora oggi quando la stragrande maggioranza degli utenti si iscrive ad un social network NON legge i Termini e condizioni di utilizzo del Social, pertanto nessuno si sofferma sul fatto che i profili creati sulle diverse piattaforme social non gli appartengono ma sono della società proprietaria dei vari facebook, tiktok, Google e via discorrendo.

I social sono in continua evoluzione e chi vi è iscritto è obbligato a subirne le innovazioni e le condizioni di utilizzo, per non parlare di come cambia il pubblico all’interno di una stessa piattaforma e di come sia diventato (volutamente) sempre più difficile raggiungere il giusto target di utenti senza dover sborsare dei soldi. Risulta pertanto più che mai necessario avere un luogo di contatto col pubblico, che sia stabile e sempre rintracciabile, dove le regole sono quelle che imposta il proprietario del sito web (ossia il titolare dell’impresa), dove le informazioni sono controllate e non generate magari dai contributi di altri utenti, magari competitor nello stesso ambito commerciale.

Un sito web professionale non è gratis. Ma siamo sicuri che i social lo siano?

Ogni azienda o professionista che vuole un sito web professionale, non il solito sitarello fatto dal “cugino”, deve affrontare un costo. L’investimento è direttamente proporzionale all’obbiettivo che si vuole raggiungere. Bisogna quindi ricordare che il costo di un professionista che progetterà e svilupperà il sito diventa un asset aziendale, ed il sito web diventa qualcosa che è di proprietà di chi ne ha la titolarità del nome a dominio (es. www.nomeazienda.it) univocamente riconducibile al proprietario.

I social sono gratis solo apparentemente. Di fatto oggi è diventato quasi inutile stare sui social, alimentare il profilo quotidianamente se non si adotta anche una strategia di advertising mediante la pubblicazione di contenuti sponsorizzati a pagamento, che sono l’unico vero modo di raggiungere gli utenti che ci interessano, quindi anche nei social è necessario investire denaro.

Ovviamente non sto dicendo che non bisogna stare sui social. Una giusta strategia di web branding consiste nel trovare il giusto equilibrio tra sito web e canali social, che si traduce in budget da dover destinare alla indicizzazione sui motori di ricerca e all’advertising sui social network.

5 buoni motivi per avere un sito internet professionale

Il sito web riveste ancora oggi un’importanza notevole per qualsiasi società o professionista che vuole promuovere nel modo corretto la propria attività.

Ecco alcuni buoni motivi per avere un sito professionale:

  1. Brand Awareness. Un sito web è un insostituibile biglietto da visita online: puoi presentarti ai tuoi clienti semplicemente condividendo un link, illustrare i tuoi prodotti e servizi direttamente dalla vetrina online.
  2. Brand Identity. Un ottimo alleato per rafforzare la brand identity, rafforza la linea grafica scelta dalla tua azienda e il tuo stile di comunicazione.
  3. Community. Mediante il sito puoi attivare newsletter, mantenendo i tuoi utenti sempre aggiornati e offrendo promozioni dedicate, direttamente nella loro casella di posta.
  4. Visibilità. Se non sei online, la tua assenza si nota e diventa controproducente. Le persone che cercano informazioni in merito a un’azienda sul motore di ricerca vogliono ottenerle il più velocemente possibile, farsi trovare è quindi fondamentale, per offrire agli utenti ciò che vogliono nel momento in cui ne hanno bisogno.
  5. E-commerce. L’abitudine ad acquistare online è sempre più radicata, infatti nel 2022 secondo il “report annuale sull’e-commerce italiano” il 61% dei consumatori acquista online almeno una volta al mese, mentre il 24% anche una volta alla settimana. Oltre 8 italiani su 10, dunque, comprano online almeno una volta al mese.

Potrei aggiungere altri ottimi motivi per cui un’impresa, grande o piccola che sia, uno studio di professionisti o anche un’associazione, se vuole stare al passo coi tempi si deve dotare di un sito web nel 2023, anche semplice, di poche sezioni, purché aggiornato e facilmente rintracciabile, evitando di lasciare ai soli social network il presidio della propria strategia online. 

Vuoi approfittare dei vantaggi che un sito web 2023 può offrire?

STUDIO

via Mariano Stabile 151, 90139 Palermo

CONTATTI

+39 329 0737 805
info@francesocimo.it